venerdì 20 luglio 2007

Pink Tango - Donne e ballerine meravigliose




Ho accettato volentieri l'invito della rivista "E'-tango" a curare la rubrica "Pink Tango", "il tango internazionale al femminile" la definirei io.

Divertente: quand'ho chiamato Adriana Pagnottelli, chiedendole se interessava un'intervista a Lucila Cionci e Nicoletta Pregnolato, mi ha risposto "guarda Ivan, volevo proprio chiederti se ti andava di seguire la rubrica Pink Tango".

Detto, fatto: non capita tutti i giorni di avere in due la stessa idea, contemporaneamente.

L'idea è questa...

Vi domandate perchè nel Tango Argentino Professionistico sono spesso più famosi i Maestri delle maestre ?

Notate che son stati scritti numerosi libri su Ballerini, Maestri, interpreti maschili del sensuale ballo Argentino, ma quasi nessun libro su Ballerine, Mestre e interpreti femminili ?

Eppure è proprio da loro che si trae sensualità !

Il "machismo" Argentino nel ballo professionistico diventa "maschilismo"?

Ma nel Tango di "professione", a differenza dell'"amatoriale", la donna ha spesso molto più da fare dell'uomo. Per i passi a cui si è costretti dalle coreografie, l'uomo porta, ma la donna salta.

L'uomo porta, ma la donna piega. L'uomo porta, ma la donna va in spaccata !

La ballerina professionista deve lavorare molto su di sè per mantenersi nella corretta forma fisica di linea, flessibilità, stretching, agilità, ecc...

Ecco che col numero 5 appena uscito della rivista E'-Tango, iniziamo la prima di una serie di interviste alle grandi stelle al femminile del panorama internazionale del Tango Argentino.

Un pò di biografia, come le è nata e come ha coltivato la passione per il Tango, i traguardi conquistati, i gusti nel ballo, gli insegnamenti e, perchè no, anche gli affetti, la famiglia e gli amori...

perchè una grande stella non è fatta solo di tecnica !

E una grande stella va riconosciuta e valorizzata...

Ivan Larosi

Nessun commento:

Etichette

i Commenti al blog